Il 4 giorno della 9 Onda espansa: la rivelazione della Coscienza d’Unità


Tutto va secondo il pattern del Calendario Maya profetico, che personalmente ho collegato ad un ciclo espanso della 9 Onda. Gli scenari interiori e geopolitici sono prevedibili, come linee di tendenza, tramite tale splendido strumento, che - grazie al lavoro del prof. Carl Johan Calleman - è stato decodificato per noi oggi. Proprio per questo è dal 2011, l'inizio della 9 Onda, che ho deciso di divulgarlo in italiano, sapendo che gradualmente sarebbe stato sempre più compreso. Ora il cambiamento sta crescendo e accelererà significativamente nel 4 Giorno e nella 4 Notte (gennaio 2015-aprile 2016) della 9 Onda “espansa”, un periodo ottenuto espandendo per 13 la 9 Onda nella sua fase di attivazione (9 marzo-28 ottobre 2011) e vedrà il confronto/scontro tra le energie della Luce e quelle dell'Oscuro, a livello sia interiore sia esteriore (sino a che anche questa distinzione non avrà più senso). Il 4 Giorno della 9 Onda espansa (11 gennaio-1 settembre 2015) riguarda un nuovo ciclo di 234 giorni, composto da 13 periodi di 18 giorni ciascuno (uaxaclahunkin), e precisamente dal 40 Giorno al 46 Giorno della 9 Onda. Come sempre i Giorni rappresentano espansione di Coscienza, le Notti integrazione. Paradossalmente i Giorni sono i periodi più difficili, perché la 9 Onda, allo scopo di portare la Coscienza d’Unità, mette a dura prova proprio nei Giorni tutte le nostre rimanenti dualità. Nel 4 Giorno, in ogni ciclo, l’influenza della nuova Coscienza sulla mente umana diventa pari alla vecchia che prima aveva dominato, rendendosi finalmente visibile.

Il 4 Giorno, il tono 7, che simboleggia il cambiamento, la rivelazione, il tronco dell’albero che si fa sempre più forte e forma i rami, rappresenta il momento in cui i nuovi punti di vista finalmente escono allo scoperto: nella 9 Onda espansa, che è il radicamento della Coscienza d’Unità (all’inizio negli individui che risuonano con essa, ma gradualmente a livello universale), il 4 Giorno è proprio l’accesso alla Co-creazione consapevole. È anche l’inizio del superamento del materialismo oscuro, prima nella Coscienza, poi nella materia. È nel 4 Giorno che comincia in senso reale la trasmutazione di Coscienza. Se facciamo ora un paragone con la 7 Onda (Planetary Underworld, 1755-2011, che ha portato la disconnessione dagli aspetti spirituali dell’esistenza), la quale ha un ritmo di cambiamento ogni katun (19,7 anni circa), il 4 Giorno (1873-1893) vide la possibilità di rendere accessibili a tutti i frutti della rivoluzione industriale, tramite ad esempio l’invenzione del generatore elettrico (1873), del telefono (1876), dell’automobile (1884). Considerato il fatto che la 9 Onda, all’opposto della 7, porta una visione spirituale, interiore, dell’esistenza, il grande risultato nella Coscienza che si prospetta, a partire proprio da questo 4 Giorno, è una maggiore maturità di giudizio. Si possono qui suggerire tre criteri realistici di discernimento, il primo "ex negativo" e gli altri "ex positivo”. 1. la Verità è statisticamente opposta a quella che danno i mezzi di manipolazione di massa; 2. la Verità attiene alla risonanza con il campo del Cuore (più ampio di quello della mente); 3. la Verità deve essere riscontrata empiricamente (almeno la sua plausibilità - non sempre, infatti, nelle ricerche di frontiera che aprono nuovi scenari questo è possibile). L’assunto di base è: la conoscenza dipende dalla Coscienza, ovvero riscontro e percepisco solo ciò a cui il mio livello evolutivo dà accesso.

La Consapevolezza è un valore, un principio primo. La disinformazione, l’ignoranza, la menzogna l’opposto. Tuttavia, allo stesso tempo, è importante ricordare che c’è un altro principio basilare, parallelo al precedente: “Diventiamo ciò che occupa la nostra mente per la maggior parte del tempo”. Quindi, è fondamentale, accanto alla consapevolezza, immaginare costantemente il mondo che vogliamo profondamente, con purezza, integrità e trasparenza. Insomma, la consapevolezza è la condizione necessaria, ma non sufficiente all’Evoluzione individuale (e, quindi, collettiva): serve la Co-creazione del mondo. Questo spiega uno dei grandi paradossi: l’Evoluzione continua nonostante me, ma ha bisogno della mia attiva partecipazione. Uno dei possibili errori nella valutazione dei processi è ritenere che tra un certo numero di anni o di generazioni le cose proseguano su questa stessa china, come se il tempo fosse lineare; così si finisce per proiettare il proprio particolare modo di vedere sugli scenari futuri. Considerando invece che un numero molto elevato dei bambini che stanno nascendo sono già di diritto nella 9 Onda (Coscienza d'Unità) e che la Co-creazione consapevole è in aumento anche per gli individui adulti rispetto a solo cinque anni fa, allora possiamo ritenere che i tempi della liberazione non siano quelli ipotizzati in base ad un materialistico e meccanicistico modo di considerare il processo di cambiamento in atto.

Ad esempio, l’attuale sistema finanziario (al collasso), per la venerazione del quale sono state sacrificate milioni di persone, è uno specchio della consapevolezza umana: esso ha manifestato avarizia, dipendenza, egoismo, narcisismo, paura, pigrizia, quindi ego (7 Onda, materialismo oscuro). Certamente è necessario individuare, discernere, essere consci della storia e dei meccanismi della rapina, ma essenzialmente dovremmo anche chiederci come mai abbiamo dato l'assenso a tale sistema. Ne eravamo parte integrante, in sintonia. Se il nostro rapporto con l'Energia Vitale, l'Amore, la Verità cambia in favore della natura intrinseca dell'Uomo, che è la sua Creatività, allora anche il rapporto col denaro si modifica e per il sistema parassita e le sue istituzioni non c'è scampo. Tale rapporto cambierà, anzi sta già cambiando. Esiste un Piano Divino di Evoluzione di Coscienza, decodificato dal sistema profetico del Calendario Maya: durante i suoi Giorni (o Cieli, ovvero impulsi emanati dall’Albero Cosmico della Vita, mediati per noi dal nucleo interno della Terra, che generano nuovi campi di Coscienza) la percezione e la creatività degli uomini viene alterata rispetto a prima – nel caso del Nono livello evolutivo nella direzione dell’Unità, della Verità, della Libertà (visione senza filtri oscuri).

La prima cosa che si può dire con un certo grado di sicurezza è che i piani manipolatori stanno finalmente iniziando ad essere percepiti da un numero consistente di individui sulla strada della Libertà: nonostante l’ombra sia sempre in primo piano, il livello energetico generale non è più in sintonia con la vecchia matrice che ben conosciamo (ma che sempre più non riconosciamo). Coloro che sono nell’Unità di Coscienza, o per lo meno, provano ad esserlo, espandono costantemente le proprie prospettive (spesso notando le sincronicità aumentare in maniera esponenziale), mentre gli altri cercano ancor più affannosamente una sicurezza nella materia, nell’abitudine, nell’avidità. La divaricazione dei mondi è sempre più netta. I primi si lasciano guidare dall’intuizione, che è interna; i secondi solo dagli stimoli esterni, proni ad ogni possibile manipolazione. È la connessione diretta con la Fonte Vitale all’interno di ognuno che porta all’Armonia. Dopo migliaia di anni di schiavitù (6 e 7 Onda), il risveglio di massa non può essere immediato: sono proprio abitudini antiche, radicate. Quanti solo immaginano una vita senza governi, sistemi educativi, farmaceutici, ecc. ecc.? Ma la direzione è quella. La 9 Onda (Co-creazione consapevole) spinge incessantemente verso la visione diretta della Verità, quindi farà emergere alla Coscienza tutto ciò che è polarizzato, duale, tutto ciò che impedisce la libera manifestazione del nostro infinito potenziale. In fondo, dai livelli di Coscienza precedenti noi abbiamo ereditato uno sbilanciamento degli aspetti maschili e materialistici che dominavano su quelli femminili e spirituali. Quindi, come conseguenza, vedremo il progressivo crollo dei sistemi gerarchici patriarcali e anti-natura che hanno formato la società.

La Nuova Terra, il nuovo paradigma, pensato, desiderato, idealizzato persino, da tutte le anime più profonde e sensibili, si sta formando e tutti lo sentono, spesso non a livello conscio. Certo, siamo agli inizi, e d’altra parte le forze dello status quo cercano in tutti i modi, anche i più bizzarri (sicuramente ripetitivi per chi ha capito il trucco), di fermare questo processo. Ma questo processo è inarrestabile. Solo che, a causa della poca consapevolezza e della debolezza di volontà, tale processo inarrestabile è ancora lento. Molto si deve alla deviazione delle energie di risveglio verso false religioni, canalizzazioni, teorie egoistiche travestite da “Unità”. Molti guru sono attualmente – e fortunatamente – in crisi. È, insomma, necessario il disvelamento, il non-nascondimento [ἀλήθεια (a-letheia), verità], in tutti i campi (artistico, economico, educativo, finanziario, giuridico, religioso, politico, sanitario, scientifico, storico) – e ciò non dipende dai telegiornali o dalle gazzette, ma da noi, da come viviamo nel momento la nostra vita, dal Coraggio nel seguire la voce interiore (Coscienza), che è sempre in accordo (Co-) con la Sorgente, l’Albero del Mondo (Hunab-Ku). Coscienza d'Unità significa essenzialmente superamento della dualità. Per questo, se pensiamo che sia qualcosa che abbiamo già fatto, qualcosa di già noto e a cui fare appello, siamo fuori strada: bisogna cambiare mentalità radicalmente, anche se gradualmente. Ne saremo capaci? Da questo dipende il futuro del nostro pianeta.

 

Marco Fardin
1 Chuen/B’atz’
13.13.13.13.13.13.13.16.78.1 (11 gennaio 2015)

 

 

Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.