La nascita dell'Essere


Il Calendario Maya è in realtà un sistema calendrico, costituito da più calendari che si sovrappongono. Dal punto di vista del calendario solare di 365 giorni, Haab, dal 21 febbraio 2013 siamo entrati in un nuovo anno “portato” dal glifo Ik, il vento, che rappresenta il soffio vitale, quindi la comunicazione, il movimento, la spiritualità, la trasformazione. Questo sarà un anno di interconnessione globale e di forza spirituale – e, “dall’altra parte”, di massima oscurità. Un anno che, per le considerazioni che farò nell’articolo, può essere visto come l’anno della nascita di qualcosa che non abbiamo ancora mai sperimentato, della nascita dell’Essere. Ancora prima di conoscere il Calendario Maya, ho sempre avuto come orizzonte temporale, intuitivamente, l’anno del calendario gregoriano (l’unico che conoscevo) 2013.

Passando al Calendario Maya profetico, Tun, dal 23 ottobre 2012 (sino al 17 ottobre 2013, con il picco il 20 aprile 2013) siamo nell’8 Giorno dell’8 Onda: l’8 Onda rappresenta l’energia femminile. La 6 Onda (400 volte più lenta) rappresenta l’energia maschile. Nella 7 Notte (il 2012 grossolanamente) le energie sono state in equilibrio (con un predominio però di quella maschile, come ben sappiamo, nei passati 5125 anni): la 7 Notte della 6 Onda durerà ancora 393 anni, mentre siamo nell’8 Giorno dell’8 Onda. Come previsto nei precedenti articoli, ci troviamo quindi in un momento di profondo cambiamento strutturale: le vecchie istituzioni patriarcali sono in crisi. Questo processo si approfondirà nei prossimi anni e contemporaneamente vedrà l’avanzare della 9 Onda (Coscienza d’Unità), ovvero la visione integrale della vita (senza illusione): già ora il sistema in cui abbiamo vissuto è stato superato, ma ciò deve arrivare alla Coscienza Collettiva (secondo la mia prospettiva, che approfondirò in un prossimo articolo, questo avverrà gradualmente nei prossimi 7 anni).

I cambiamenti strutturali del 2013 (8 Giorno dell’8 Onda), ancora mischiati con le Onde precedenti (soprattutto la 7, il materialismo), si radicheranno nel 2014 (8 Notte, applicazione), per poi iniziare a “purificarsi” dal paternalismo e dal materialismo nel 2015 (9 Giorno). Questo processo porterà almeno tre conseguenze, che possiamo già delineare: 1. l’emersione dei crimini perpetrati dal sistema di potere; 2. il riequilibrio sociale dei generi (le donne inizieranno ad avere, almeno in parte, il ruolo che compete loro); 3. la fine del predominio dell’Occidente finanziario sugli altri popoli. Come importante corollario vedremo la diminuzione della strage animale per l’alimentazione umana e la diffusione delle discipline bionaturali. La difficoltà nel rendersi conto del processo è duplice: da una parte esso include la reazione dello status quo; dall’altra non è lineare, ma si basa su un andamento ad onde. Essere consapevoli del processo è ciò che chiamo Autocoscienza, che è in fondo come una “decima Onda”.

Il 28 ottobre 2011 (13 Ahau), il punto di svolta (la nascita della Coscienza Universale, l’inizio della Trasmutazione), si trovava all’interno del Lungo Computo tradizionale, che è terminato il 21 dicembre 2012. Si noti che relativamente ai cicli di Coscienza Carl Johan Calleman, il cui conteggio è per me giusto, parla del vero Lungo Computo come il Grande Ciclo, ovvero la 6 Onda del Calendario Maya profetico, che si è attivata tra il 17 giugno 3115 a.C. e il 28 ottobre 2011. Il Lungo Computo è la datazione tradizionale di Izapa, e va dall’11 febbraio 3114 a.C. al 21 dicembre 2012. La prima data 13 Ahau (kin finale dello Tzolkin) dopo il 21 dicembre 2012 è il 31 marzo 2013, che è per così dire all’interno di un “nuovo” Lungo Computo. Anche se non ha alcuna correlazione con il Calendario Maya, il Logos ci dice che questo cambiamento avviene proprio nel 2013 (lo Tzolkin è formato, non a caso, da 20 glifi e 13 toni).

Il 31 marzo 2013 (tre giorni prima, il 28 marzo, Sole, Venere e Urano sono stati in perfetto allineamento) è quindi un momento indicato per testimoniare la fine del cosiddetto periodo del 5° Sole (gli ultimi 5125 di dominio di una parte sull’altra) e l’inizio di un nuovo ciclo, caratterizzato dal riequilibrio maschile/femminile e dalla manifestazione del potenziale umano (ovvero dal riconoscimento delle leggi naturali e divine): insomma la luce di un nuovo Sole. Che siamo in un periodo di transizione, credo che sia abbastanza palese, e questo avviene olograficamente a tutti i livelli (cellulare, planetario, solare, galattico e universale): quindi, quando parliamo di “nuovo Sole”, intendiamo anche nuova Terra, nuova Galassia, ecc. Ritorno della Coscienza Cristica (cristallina) potrebbe essere l’appellativo per la nostra Era, ma questo dipende da noi. È la fine dell’illusione, per chi lo vuole.

Ora l’oscuro è al massimo del suo potere, presente scandalosamente in ogni istituzione (finanziaria, politica, religiosa) – ma, a differenza di prima, totalmente esposto. Tuttavia, la vecchia linea temporale (ego) può “crollare” in qualsiasi istante, dal momento che la spinta energetica al regno del dominio (necessario per creare la separazione, che in ultima istanza è mera illusione, e quindi la coscienza individuale) si esaurisce il 31 marzo 2013. È la fine del tempo lineare, che sta già collassando: il tempo lineare è una funzione della mente minore (ego). Va da sé che aggrapparsi alla maschera (corazza, abitudini, meccanismi di difesa, esteriorità) genererà tante difficoltà. Tutto ciò è necessario per “separare il grano dalla pula”. Il mondo è perfetto: certo, se lo guardiamo dal punto di vista della personalità (“per sona”, attraverso i suoni, ovvero maschera) e non dell’anima, vedremo ingiustizie ovunque. La visione deve cambiare. È una questione di Libertà: chi la desidera? Chi no? È una scelta.

L’energia paternalistica (tra cui, tra le altre, quella “papale”) non riesce più a dominare su quella matriarcale, nutritiva (per questo nasconde la sua vera origine). Nel Padre, Figlio e Spirito Santo manca clamorosamente la Madre. Più di 5000 anni di questo paradigma sono stati tuttavia necessari all’Evoluzione: creare un oligopolio, sottomettere, dividere è stata una forza necessaria (seppur crudele) per farci uscire dallo stato felice ma inconsapevole. Nessuna giustificazione, però. Con amore e grazia, ognuno deve affrontare le sue responsabilità. La Verità su chi per migliaia di anni ci ha reso schiavi (e soprattutto come lo ha fatto) verrà in superficie con una velocità impressionante e creerà uno shock tra tutti coloro che sinora non hanno ascoltato la voce della loro Coscienza in Evoluzione. Sarà proprio la Mente Collettiva a fare un passo in avanti. Ma cosa è necessario per questo? Condizione necessaria è la partecipazione attiva al processo: ricercare (qual è la vera storia?) e avere fede nella propria integrità, verso la spiritualità, che è la cosa più concreta ed essenziale che ci sia.

In risonanza olografica con il Centro della nostra Galassia, che sta emettendo raggi gamma, le emissioni di massa coronale dal Sole sono in costante aumento, con un probabile picco proprio nella primavera del 2013. È l’inizio di un “Nuovo Sole”, una nuova epoca profetizzata anche da Don Alejandro Oxlaj, portavoce dei Maya Quiché del Guatemala. È un Sole più brillante, la modificazione della nostra Coscienza e – in conseguenza di ciò – in ultima istanza del nostro stesso dna, per permettere il dispiegarsi di quella Coscienza d’Unità, pienamente operativa dal 28 ottobre 2011 (il termine del ciclo di attivazione delle nove Onde del Calendario Maya profetico), che è la nascita di ciò che siamo sempre stati, la Vita in risonanza con l’Essere. Forse il tempio a due piani sulla cima della piramide di Kukulkan (El Castillo) a Chichén Itzà rappresenta i due giri dello Tzolkin tra le date 13 Ahau del 28 ottobre 2011 e del 31 marzo 2013, dopo la salita dei nove piani (le nove Onde). Per via dei livelli inferiori di Coscienza che ci affettano dalla nascita, il cammino è ancora lungo, ma la Liberazione è in atto.

Che cosa potrà succedere in questo movimento verso l’Unità? La moneta che usiamo non è la vera moneta: non regola lo scambio vitale, lo parassita. Può durare questa situazione? Solo come inerzia, ma energeticamente è già finita, perché non è più utile all’Evoluzione. So che è un concetto duro quello del dominio come necessario all’Evoluzione, ma quando sostengo ciò parlo considerando i grandi cicli, non la vita individuale. Tutto ciò che è stato commesso, tutto, verrà allo scoperto. Inoltre, la punizione per i crimini commessi è già all’interno della vita della persona che li commette, tagliata fuori dal flusso vitale divino. Ma il passo necessario per il risveglio è la presa in carico della conoscenza dei crimini degli ultimi 5125 anni, il furto della religiosità, il furto della consapevolezza, il furto dei beni (che dovranno essere tutti restituiti), l’innalzamento dell’illusione a verità e la soppressione della Verità stessa.

Ora è il momento per scoprire l’Essere che noi siamo. Costruire in base alla Creatività, in base al Talento, in base alla Passione, nella Gioia. Questo basta affinché l’oscuro svanisca: esso non esiste di per sé, poiché è solo assenza di luce. Che venga accesa questa Luce, che noi siamo - e nasca l’Essere. Coscienza d'Unità significa risvegliare dentro di sé il Sacro che sono la Vita e la Passione di vivere: solo così è possibile percepire il Sacro nella nostra stessa Vita, su questo stesso pianeta, in questa stessa dimensione.

 

Marco Fardin
11 Etznab
13.13.13.13.13.13.13.14.41.14 (29 marzo 2013)

 

 

Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.