Blog Pagine di Facebook

Il Calendario Maya e l'Evoluzione di Coscienza

Testi a cura di Marco Fardin

 

Panoramica

Il calendario gregoriano

I calendari Maya

Tun e Tzolkin

I 9 livelli della piramide dell’evoluzione: il piano divino di creazione

I 13 aspetti della Creazione: i 7 Giorni e le 6 Notti

Evoluzione di Coscienza in ogni ciclo

Il National Underworld

Ciclo del tempo nel Planetary Underworld

Il Galactic Underworld

Ciclo del tempo nell’Universal Underworld

I transiti di Venere

Cambiamenti di polarità

Cosa è prevedibile secondo il Calendario Maya nell'Unità della Nona Onda

 

 

 

Farfalla galattica - Hun Nab Ku – Albero della Vita


 

Risonanza Albero della Vita – Pianeta Terra – Essere umano

 

FONTE: www.calleman.com

 

PANORAMICA

 

Migliaia di codici Maya furono dati alle fiamme nel XV secolo. Da allora i sacerdoti Maya sono stati costretti a praticare la loro cultura nelle più remote aree del Messico e del Guatemala (sino agli anni ‘80, con gli omicidi di massa in Guatemala).
Il dottor Carl Johan Calleman, biologo svedese, nei suoi lavori ha provato secondo il metodo scientifico il Piano dell’Evoluzione a partire dal Big Bang (16,4 miliardi di anni fa), secondo il Calendario Maya, con una serie imponente di evidenze. Il suo lavoro è riconosciuto dal National Mayan Council of Elders of Guatemala e dal Continental Council of Elders and Spiritual Guides of the Americas.
Ian Lungold, grande comunicatore (scomparso il 16 novembre 2005), ha diffuso le scoperte del dottor Calleman nel mondo.
A loro è ispirato questo sito - con tutte le attività ad esso correlate (cerimonie, conferenze, lezioni, seminari, ecc.) - che fa parte della diffusione in lingua italiana del messaggio contenuto in questa conoscenza sapienziale. Per coloro che vogliono approfondire le tematiche qui presentate, consigliamo vivamente di consultare i siti di questi autori, leggere i loro libri e vedere i numerosi video dove loro stessi spiegano magistralmente le dinamiche del Tempo.

 

La piramide a 9 livelli

Il modello di Creazione descritto dal Calendario Maya è raffigurabile come una piramide a 9 livelli, 9 periodi di tempo 20 volte più corti salendo i gradini della piramide (i 9 Underworld, o Inframondi, nella traduzione italiana). Ciò significa che nello stesso tempo avviene un’evoluzione di Coscienza e Creazione venti volte superiore. Non è il tempo che accelera (come soggettivamente appare a sempre più persone), ma è la Creazione nel medesimo tempo che si moltiplica per 20 salendo i 9 livelli. Ogni livello si fonda su quelli che lo precedono. Ciascun livello è a sua volta suddiviso in 13 uguali periodi di tempo con un determinato proposito nell’evoluzione della Creazione (7 periodi chiamati “Giorni”, ovvero periodi di espansione e di nuove percezioni guadagnate dalla Coscienza, e 6 periodi chiamati “Notti”, ovvero periodi di applicazione – da notare la similitudine con i 7 giorni della creazione della Genesi). Nel passaggio da un livello ad uno superiore si passa dal 7 Giorno del livello inferiore al 1 Giorno del livello superiore. Questo modello della Creazione avviene simultaneamente in tutto l’Universo, dalle particelle sub-atomiche alle Galassie (“Come in alto, così in basso”). Il ciclo di attivazione nel tempo dei 9 livelli di Coscienza si è completato con la contemporanea manifestazione di ogni livello il 28 ottobre 2011. Da questa data in avanti tutte le potenzialità sono dischiuse per l’uomo. Le Onde continuano simultaneamente e l’Evoluzione tende a manifestare la 9 Onda o Coscienza d’Unità.

 

Un calendario profetico

La differenza tra il Calendario Maya e gli altri calendari è che quello Maya è profetico, ovvero non è basato sull’astronomia. Il ciclo di 360 giorni (Tun) non corrisponde a nessun ciclo cosmico. Se la Coscienza è antecedente alla materia e le manifestazioni materiali sono espressioni dello Spirito, allora un calendario profetico non deve basarsi sui movimenti fisici di corpi materiali. Il Calendario Maya descrive l’Evoluzione Cosmica a partire dal Big Bang, molto prima che il sistema solare e le galassie esistessero (non può quindi basarsi su di essi). Il fondamento della Creazione Divina, che il Calendario Maya descrive, è l’Albero Cosmico della Vita (Hunab-Ku): attraverso una risonanza olografica a livello galattico, planetario e umano, questo principio creativo condiziona l’Evoluzione di Coscienza in tutto l’Universo, incluso il nostro pianeta. E fa ciò creando campi alternati di Coscienza che portano all’evoluzione in tutti i suoi aspetti. Il Calendario Maya è la codificazione di tali energie emanate dall’Albero della Vita.

 

La differenza tra Calendario Maya e New Age

Riguardo alla Spiritualità, nel Planetary Underwold (1755-2011) essa è vista come qualcosa di straordinario, poiché l’unica realtà riconosciuta è quella materiale (New Age, Ufo, Esoterismo, Channelling, ecc.). Nel Galactic Underworld (1999-2011) la Spiritualità viene riconosciuta come centrale, ma al contempo vengono considerati negativi i manufatti tecnologici, visti come contro natura. Finalmente, nella Coscienza unitaria dell’Universal Underworld (9 marzo–28 ottobre 2011) vedremo tutto come unitario e derivante dal Piano Divino (anche la tecnologia).

 

Data finale del Calendario Maya

Gli antichi Maya hanno indicato la data d’inizio del Long Count (il “Lungo Computo”, ovvero la storia della civiltà): Agosto 11, 3114 - ma non la data finale. Furono i sacerdoti di Izapa, dove con molta probabilità il Long Count fu concepito nel 32 a.C., a basarlo sullo zenith solare della loro città (11 Agosto): 1.872.000 giorni dopo, il 21 dicembre 2012, finirebbe il computo. Ma ciò si basa su una determinata località (non ha valenza universale). La data del 21 dicembre 2012, inoltre, cade nel kin (giorno) 4 Ahau dello Tzolkin: Ahau è il cuore del Calendario Maya, ma il tono dovrebbe essere 13 (quindi 13 Ahau, dopo 7200 giri completi dello Tzolkin), che è infatti il completamento dello Tzolkin stesso. Tale completamento avviene proprio il 28 ottobre 2011: questa data, inoltre, è supportata da una correzione fatta dai sacerdoti Maya a Palenque (600 d.C.), molti secoli dopo l’iniziale datazione di Izapa: essi, pur continuando ad usare per motivi di tradizione il Long Count, dissero che questo sbagliava di 420 giorni – cosa che, però, a distanza di molti secoli dalla fine del ciclo, non pareva fare una grande differenza per le persone dell’epoca. Oggi, invece, alla fine del ciclo, 420 giorni sono qualcosa di fondamentale! Tuttavia si può ipotizzare che sarà il 2011-2019 ("9 Onda espansa") il periodo del grande cambiamento nella Coscienza collettiva, relativo al raggiungimento del massimo livello di Coscienza. Inoltre l’avvenimento planetario che sarebbe dovuto accadere il 21 dicembre 2012, ossia l’allineamento tra la Terra, il Sole e il Centro Galattico, è già avvenuto nel 1998! La cosa fondamentale da comprendere è che il Calendario Maya profetico è un processo, non un evento, e quindi richiede che l’essere umano ne sia consapevole - al fine di allinearsi con le energie della Creazione, secondo un Piano Evolutivo Divino.

 

Il completamento

Nel 1996 è stato decifrato il Monumento 6 a Tortuguero, 50 Km da Palenque, l’unica iscrizione Maya che parla della fine del Lungo Computo: allora, secondo l’iscrizione, “i nove Dei (Bolon Yookte Ku) scenderanno sulla Terra simultaneamente”. Per i Maya gli dei erano forze cosmiche riguardanti determinati periodi di tempo. Si tratta qui dei 9 livelli di evoluzione che si sono attivati il 28 ottobre 2011.

 

La Nona onda

Il 9 marzo 2011 la Nona e più alta onda del Calendario Maya si è attivata. Questa nuova onda, composta da 13 periodi uaxaclahunkin di 18 giorni l'uno, porta ad una frequenza venti volte superiore rispetto a quella dell'Ottava onda del Galactic Underworld, che è stata attivata nel gennaio 1999. Questo aumento di frequenza è divenuto evidente a tutti attraverso la straordinaria quantità di eventi significativi e drammatici compressi in un brevissimo periodo di tempo. L'alta frequenza del cambiamento e le forze contrapposte delle energie cosmiche che stanno agendo sul nostro pianeta hanno effetto anche sulle vite personali di molti che, sotto l'influenza di questa onda, stanno attraversando importanti trasformazioni nella loro vita. Pianificare la propria vita come se dovesse continuare ad essere uguale nel futuro sta diventando quasi (se non totalmente) impossibile, anche nel breve periodo. Il processo di radicamento di questa altissima frequenza energetica richiede un certo periodo di tempo, necessario alla sua integrazione a fronte di migliaia di anni di separazione.

 

FONTE: www.calleman.com

 

 

IL CALENDARIO GREGORIANO 

 

 

  • Inizia nel 1582 per opera di Papa Gregorio XIII.
  • È basato sull’orbita della Terra intorno al Sole ogni 365 ¼ giorni.
  • Tutti gli affari si fanno in base a questo calendario.
  • Data l’importanza del calendario, la Coscienza della nostra civiltà è stata sinora sincronizzata con il materialismo (rivoluzione planetaria).

Il nostro calendario è ripetitivo, in quanto si basa sulle rivoluzioni planetarie: festeggiamo il nostro compleanno, ad esempio, ogni 365 giorni. Esso non tiene affatto conto dell’Evoluzione della Coscienza, che invece segue un ciclo combinato a base 260/360 giorni.

 

 

I CALENDARI MAYA 

 

I Maya avevano 18 calendari, ma 3 sono quelli paradigmatici.

Tzolkin:

  •  260 giorni;
  •  era chiamato il “Conto dei Giorni” (la matrice della Creazione);
  •  è il calendario dell’Individuo (il primo nome della persona era il nome del giorno del calendario);
  •  è costituito da:

 13 intenzioni di creazione (toni) e 20 aspetti di creazione (glifi) (13 x 20 = 260).

Tun:

  •  360 giorni;
  •  comprende tutta la storia dell’Universo, dal Big Bang avvenuto secondo questo modello ben 16,4 miliardi di anni fa, alla data finale del 28 ottobre 2011 e oltre;
  •  è il calendario profetico.

Haab:

  •  365 ¼ giorni;
  •  serviva per la raccolta delle tasse e la misurazione delle stagioni per l’agricoltura.

 

 

TUN E TZOLKIN

 

 Lo Tzolkin, girando, far ruotare il Tun.

Quindi:
- lo Tzolkin trasmette il suo significato al Tun;
- ogni 52 giri del Tun ogni possibile aspetto ed intenzione di creazione viene esperito;
- all’età di 52 Tun (51 anni e 3 mesi circa) i Maya diventano anziani (saggi).

 

FONTE: www.mayanmajix.com  

 

 

I 9 LIVELLI DELLA PIRAMIDE DELL'EVOLUZIONE: IL PIANO DIVINO DI CREAZIONE

 

Tutti i livelli si sono attivati il 28 ottobre 2011. Ogni livello, rispetto al precedente, moltiplica per 20 volte la velocità della creazione (ad esempio, ciò che prima del 1999 accadeva in venti anni, dopo il 1999 accade in un anno, e dopo il 9 marzo 2011 accade in 18 giorni). I nomi dei 9 livelli si riferiscono al risultato del processo di creazione (7 Giorno).

I. CELLULAR UNDERWORLD (16,4 miliardi di anni fa – ogni Giorno/Notte dura 1,26 miliardi di anni)
La Coscienza inizia il suo percorso come sostanza materiale e arriva – attraverso i 7 Giorni e le 6 Notti - nella sua fase di fruizione (7 Giorno) a diventare cellula. Il motore dell’evoluzione di Coscienza è: Azione/Reazione.

II. MAMMALIAN UNDERWORLD (820 milioni di anni fa – ogni Giorno/Notte dura 63,1 milioni di anni)
Attraverso i vari passaggi temporali la Coscienza si incarna nelle varie specie animali (dagli organismi monocellulari a quelli pluricellulari, agli anfibi, ai rettili, agli uccelli), sino a giungere ai mammiferi. Il motore dell’evoluzione di Coscienza è: Stimolo/Risposta.

III. FAMILIAL UNDERWORLD (41 milioni di anni fa – ogni Giorno/Notte dura 3,2 milioni di anni)
La Coscienza diviene di gruppo e attraverso le varie famiglie di scimmie giunge ad incarnarsi negli ominidi (relazioni familiari). Il motore dell’evoluzione di Coscienza è: Stimolo/Risposta individuale.

IV. TRIBAL UNDERWORLD (2,05 milioni di anni fa – ogni Giorno/Notte dura 158.000 anni)
La Coscienza si espande con lo sviluppo degli ominidi. Il frutto di questo ciclo è l’Homo Sapiens e l’uso degli strumenti per sopravvivere. Il motore dell’evoluzione di Coscienza è la Mente: Somiglianze/Differenze.

V. REGIONAL (CULTURAL) UNDERWORLD (102.000 anni fa – ogni Giorno/Notte dura 7.900 anni)
La Coscienza risuona con lo sciamanesimo, ovvero la comunicazione diretta con le forze universali. L’uomo vive in totale armonia con la Natura. Il motore dell’evoluzione di Coscienza è il Senso delle cose.

VI. NATIONAL UNDERWORLD (inizia nel 3115 a.C. – ogni Giorno/Notte dura 394 anni)
Conosciuto anche come il “Lungo Computo” (Long Count), questa fase vede la nascita della storia, della scrittura, dei metalli, della guerra, del predominio patriarcale, della razionalità. La Coscienza diviene religione (un sistema di fede e devozione). Il motore dell’evoluzione di Coscienza è la Legge (es: i 10 comandamenti).

VII. PLANETARY UNDERWORLD (inizia nel 1755 – ogni Giorno/Notte dura 19,7 anni)
A partire dalla rivoluzione industriale la Coscienza diviene materialismo (interesse nel possesso materiale rispetto ai valori spirituali). Il 7 Giorno, iniziato nel 1992, ha portato una Coscienza planetaria. Internet nasce proprio nel 1992 (e si diffonde dal 1999, anno di inizio del Galactic Underworld). L’intero scopo dell’industrializzazione, del consumismo, del potere economico delle multinazionali è stato la creazione di Internet. Il motore dell’evoluzione di Coscienza è il Potere.

VIII. GALACTIC UNDERWORLD (inizia il 5 gennaio 1999 – ogni Giorno/Notte dura 360 giorni)
La Coscienza diviene spiritualismo, o apertura all’intuizione. Fioriscono le discipline olistiche e bio-naturali. Viene riscoperto il Calendario Maya autentico. Parte al contrario anche un grande movimento di reazione per negare la parte femminile (intuitiva-creativa) della vita. Emergono i paesi orientali (parte femminile della Terra), come la Cina e l’India, mentre si indeboliscono l’Europa e gli Stati Uniti, che rappresentano il Planetary Underworld (le guerre degli anni 2000 sono solo un segno di debolezza di Europa e Stati Uniti). Il 7 Giorno, partito il 3 novembre 2010, porterà come frutto il bilanciamento tra maschile e femminile e la fine di tutte le egemonie. Lo scopo di questo Underworld è quello di imparare ad usare l’intuizione, unico strumento possibile per riuscire a gestire un accelerazione di 20 volte nell’Universal Underworld. Il motore dell’evoluzione di Coscienza è l’Etica.

IX. UNIVERSAL UNDERWORLD (inizia il 9 marzo 2011 – ogni Giorno/Notte dura 18 giorni)
La Coscienza, attraverso le varie fasi (che durano solo 18 giorni l’una), giungerà dal 7 Giorno ad una visione diretta e senza filtri del Piano Divino (Unità – Interconnessione – Amore Universale). Nessuno sarà più padrone o schiavo di un altro. Nel volgere di un periodo di tempo non prevedibile dopo la fine del ciclo, tutte le forme materiali e produttive saranno conformi al massimo livello di Coscienza. A partire da quel momento l’uomo e ogni forma vivente nell’Universo non saranno marionette, ma esseri liberi. Il motore dell’evoluzione di Coscienza è la Co-creazione consapevole.

 

FONTE: www.mayanmajix.com

 

 

I 13 ASPETTI DELLA CREAZIONE: I 7 GIORNI E LE 6 NOTTI

 

Sino al 28 ottobre 2011 sono esistiti 7 Giorni e 6 Notti, per un totale di 13 aspetti della Creazione. Ogni livello della piramide è a sua volta suddiviso nei 7 Giorni e nelle 6 Notti. Per i Maya ognuna di queste forze era una divinità. Essi usavano anche la metafora dello sviluppo delle piante. I Giorni sono periodi di espansione dell’energia dell’Inframondo (Underworld); le Notti sono periodi di riposo e di applicazione.

(I) 1 Giorno: inizio della Coscienza. Origine (Unità). Il seme entra nella terra. Inizia un nuovo processo di creazione.

(II) 1 Notte: Coscienza attivata. Reazione (Dualità). Il seme germina. Possibilità di applicazione del nuovo inizio o di reazione.

(III) 2 Giorno: espansione della Coscienza. Attivazione (Azione). Nascono due foglie. Nuovi punti di vista sovrastano violentemente quelli vecchi. Periodo di guerra (il periodo napoleonico e l’11 settembre sono entrambi 2 Giorni – rispettivamente del Planetary e del Galactic Underworld). L’energia si muove e comunica.

(IV) 2 Notte: reazione della Coscienza. Stabilizzazione (Forma). Le foglie si stabilizzano e la pianta stessa è più stabile. Rispetto all’esempio precedente, c’è una reazione degli Stati europei dopo la caduta di Napoleone (Restaurazione) o le guerre in Iraq e in Afghanistan dopo l’attentato alle Twin Towers, con picchi di violenza. Ciò fa esaurire il vecchio e apre la possibilità del nuovo.

(V) 3 Giorno: ancoraggio della Verità. Rafforzamento (Potere). Le radici raggiungono il nutrimento e c’è il potenziamento della pianta, anche perché emerge il secondo paio di foglie. Le bugie vengono alla luce, cosicché il processo possa andare avanti.

(VI) 3 Notte: applicazione della Verità. Flusso (Equilibrio). Un’altra coppia di foglie emerge dall’alto. I sistemi del passato sono travolti e spazzati via con la forza.

(VII) 4 Giorno: nuove fondamenta. Rivelazione (Riflessione). Il sistema delle radici cresce ed àncora pienamente la pianta al terreno, mentre il tronco si ispessisce e si formano i rami. Nuovi punti di vista e modi di fare le cose prendono il sopravvento. C’è la rivelazione della Verità. Con il 4 Giorno avviene l’effettivo superamento dell’Underworld precedente.

(VIII) 4 Notte: applicazione delle nuove procedure. Armonizzazione (Giustizia). La pianta moltiplica le sue foglie e il sistema delle radici abbondantemente. Nell’evoluzione è un periodo di ricostruzione, organizzazione e bilanciamento.

(IX) 5 Giorno: esplosione della Coscienza. Movimento in avanti (Realizzazione). Nella vita della pianta vengono mandate le informazioni chimiche affinché si formino le gemme. È il periodo più elevato del ciclo, il più luminoso (es: nel Cultural Underworld è nata l’arte, nel National si diffuse il messaggio di Gesù, nel Planetary Einstein sviluppò la teoria della relatività e con la I Guerra Mondiale gli U.S.A. – che sono il frutto del Planetary Underworld – emersero a potenza mondiale, nel Galactic – che è un periodo di interiorizzazione (femminile) – si è diffusa la conoscenza del vero Calendario Maya, nell'Universal si è percepita l'esigenza di Unità, ecc.).

(X) 5 Notte: morte della vecchia Coscienza. Sfida (Manifestazione). Crescita delle gemme. Nella vita umana è la pubertà. Nell’evoluzione è il periodo di maggior conflitto (es: nel Regional Underworld la scomparsa dell’uomo di Neanderthal, nel National la caduta dell’Impero Romano d’Occidente, nel Planetary la Seconda Guerra Mondiale, nel Galactic il crollo finanziario del 2008, nell'Universal il crollo delle sicurezze materiali).

(XI) 6 Giorno: rinascita della Coscienza. Chiarezza (Risoluzione). La pianta fiorisce. Nella vita dell’uomo è l’adolescenza. Vi è una nuova aspirazione (es: nel Tribal Underworld la creazione dei primi strumenti, nel Cultural i primi passi nell’agricoltura, nel National l’età dei Comuni, nel Planetary il boom economico e i “figli dei fiori” negli anni ’60, nel Galactic il fiorire della Coscienza spirituale, nell'Universal la connessione cosmica).

(XII) 6 Notte: maturazione della Coscienza. Integrazione (Comprensione). Nella pianta i fiori marciscono, ponendo le basi per la maturazione dei frutti o dei gusci dei semi che seccheranno. Nell’evoluzione è un periodo di crisi, di conflitti, di comprensione di ciò che è avvenuto, in cui rafforzare la fede.

(XIII) 7 Giorno: completamento. Trascendenza (Ascensione). La pianta lascia cadere i suoi frutti o disperde i semi. Nell’evoluzione è il passaggio al livello superiore (es: nel Tribal Underworld l’Homo Sapiens, nel Cultural l’agricoltura, nel National i trattati per stabilire la sovranità delle Nazioni, nel Planetary la nascita di Internet, nel Galactic l’equilibrio tra maschile e femminile, nell'Universal la Coscienza d'Unità).

 

FONTE: www.mayanmajix.com

 

 

EVOLUZIONE DI COSCIENZA IN OGNI CICLO

                         

 

 

I 5 Giorni e le 5 Notti in ogni ciclo di creazione

1 ciclo (Cellular)
- 5 Giorno: nel sistema solare si formano il Sole e la Terra.
- 5 Notte: bombardamento di meteoriti (distruzione nel sistema solare).

2 ciclo (Mammalian)
- 5 Giorno: (315 milioni di anni fa) la vita emerge dagli oceani.
- 5 Notte: 97% della vita sradicato dalla terra.

3 ciclo (Familial)
- 5 Giorno: i biologi pensano che qui sia iniziata la visione a colori.
- 5 Notte: sconosciuto.

4 ciclo (Tribal)
- 5 Giorno: (800.000 anni fa) il fuoco viene scoperto (in tutto il mondo quasi simultaneamente).
- 5 Notte: (640.000 anni fa) inizia l’era glaciale.

5 ciclo (Regional)
- 5 Giorno: (40.000 anni fa) nasce l’arte (per la prima volta l’uomo pensa in astratto).
- 5 Notte: (32.000 anni fa) si estingue l’uomo di Neanderthal.

6 ciclo (National)
- 5 Giorno: (40 d.C.) comincia la diffusione del messaggio evangelico.
- 5 Notte: (411 d.C.) inizio della fine dell’Impero Romano.

7 ciclo (Planetary)
- 5 Giorno: (1913) pubblicazione della teoria della relatività ristretta; (1924) Hubble scopre che viviamo in un universo infinito (nulla è impossibile in un universo infinito).
- 5 Notte: (1932) Hitler sale al potere; 2 Guerra Mondiale; bomba atomica.

8 ciclo (Galactic)
- 5 Giorno: (2007) diffusione del vero Calendario Maya.
- 5 Notte: (2008) crisi finanziaria mondiale.

9 ciclo (Universal)
- 5 Giorno: (31 luglio-17 agosto 2011) esigenza di Unità.
- 5 Notte: (18 agosto-4 settembre 2011) crisi dei valori materiali ed egoici.

 

FONTE: www.mayanmajix.com

 


IL NATIONAL UNDERWORLD

6 Onda

 

 

Cielo

 

Durata (corretta)

 

Divinità regnante

1.

3115-2721 a.C.

Xiuhtecutli, Dio del Fuoco e del Tempo

2.

2721-2326

Tlaltecutli, Dio della Terra

3.

2326-1932

Chalchiuhtlicue, Dea dell’Acqua

4.

1932-1538

Tonatiuh, Dio del Sole dei Guerrieri

5.

1538-1144

Tlacolteotl, Dea dell’Amore e del Parto

6.

1144-749

Mictlantecutli, Dio della Morte

7.

749-355

Cinteotl, Dio del Mais

8.

355-40 d.C.

Tlaloc, Dio della Pioggia e della Guerra

9.

 40-434

Quetzalcoatl, Dio della Luce

10.

434-829

Tezcatlipoca, Dio del Buio

11.

829-1223

Yohualticitl, Dea della Nascita

12.

1223-1617

Tlahuizcalpantecuthli, Dio prima dell’Alba

13.

1617-2011

Ometeotl, Dio Creatore della Dualità

Durata corretta dei tredici Cieli (Baktuns) del Lungo Computo, secondo il Calendario Gregoriano, con i nomi delle divinità azteche che li governano.

 

Espansione e trasformazione della religione nei Giorni del National Underworld

1 Giorno (3115 a.C. – 2721 a.C.): i Sumeri adorano Anu, insieme ad innumerevoli altre divinità.

2 Giorno (2326 a.C. - 1932 a.C.): Abramo va a Cana intorno al 2300 a.C.

3 Giorno (1538 a.C. - 1144 a.C.): Mosè e la nascita del Monoteismo.

4 Giorno (749 a.C. – 355 a.C.): Buddha, Zoroastro, Pitagora, Isaia, Lao-Tze, Confucio, Bagavad-Gita, Mahavira, Zodiaco, Tzolkin, Socrate, ecc.

5 Giorno (40 d.C. – 434 d.C.): nascita del Cristianesimo, Buddismo in Cina, Talmud.

6 Giorno (829 d.C. – 1223 d.C.): espansione del Cristianesimo a Nord e ad Est.

7 Giorno (1617 d.C. – 2011 d.C.): espansione del Cristianesimo in America.

 

FONTE: www.calleman.com

 

CICLO DEL TEMPO NEL PLANETARY UNDERWORLD

7 Onda

 

1 Giorno: 22 luglio 1755 – 7 aprile 1775

1 Notte: 8 aprile 1775 – 23 dicembre 1794

2 Giorno: 24 dicembre 1794 – 10 settembre 1814

2 Notte: 11 settembre 1814 - 28 maggio 1834

3 Giorno: 29 maggio 1834 – 12 febbraio 1854

3 Notte: 13 febbraio 1854 – 30 ottobre 1873

4 Giorno: 31 ottobre 1873 – 17 luglio 1893

4 Notte: 18 luglio 1893 – 4 aprile 1913

5 Giorno: 5 aprile 1913 – 20 dicembre 1932

5 Notte: 21 dicembre 1932 – 6 settembre 1952

6 Giorno: 7 settembre 1952 - 24 maggio 1972

6 Notte: 25 maggio 1972 – 10 febbraio 1992

7 Giorno: 11 febbraio 1992 – 28 ottobre 2011

 

FONTE: www.calleman.com

 

 

IL GALACTIC UNDERWORLD

8 Onda

 

Il Galactic Underworld (5 gennaio 1999 – 28 ottobre 2011) è il periodo di riequilibrio (in poco meno di 13 anni) degli ultimi 5100 anni di egemonia dell’emisfero maschile del cervello umano, che ha causato la nascita e il formarsi della storia così come la conosciamo (guerra, dominio di una parte sull’altra). In verità, durante il Cultural Underworld, e quindi per un periodo di più di 100.000 anni, l’uomo ha vissuto nell’equilibrio, in piena sintonia con la Natura. Lo squilibrio di polarità del National Underworld è servito tuttavia nel Piano Divino a far sì che l’uomo prendesse coscienza dell’importanza dell’equilibrio stesso e ritornasse in qualche modo a vivere in piena sintonia con la Natura, ma questa volta consapevolmente: la divisione è stata funzionale alla presa di coscienza della propria individualità. Con il Galactic Underworld e con il conseguente riequilibrio degli emisferi del cervello (corrispondente, a livello planetario, all’ascesa – soprattutto dopo il 2005, il punto mediano del Galactic Underworld – degli stati orientali) sono poste le fondamenta per la Coscienza d’Unità, portata dall’ultimo livello della piramide (Universal Underworld).

 

 

FONTE: www.calleman.com

 

CICLO DEL TEMPO NELL'UNIVERSAL UNDERWORLD

9 Onda

“Allora vidi un grande trono bianco e Lui seduto su di esso..."
Apocalisse 20:11

 

Periodo

Durata

Punto di mezzo

Passi del processo

1 Giorno

9 marzo – 26 marzo 2011

17-18 marzo

semina

1 Notte

27 marzo – 13 aprile

4-5 aprile

 

2 Giorno

14 aprile – 1 maggio

22-23 aprile

germinazione

2 Notte

2 maggio – 19 maggio

10-11 maggio

reazione

3 Giorno

20 maggio – 6 giugno

28-29 maggio

germogliare

3 Notte

7 giugno – 24 giugno

15-16 giugno

 

4 Giorno

25 giugno – 12 luglio

3-4 luglio

formazione delle foglie

4 Notte

13 luglio – 30 luglio

21-22 luglio

 

5 Giorno

31 luglio – 17 agosto

8-9 agosto

gemmazione

5 Notte

18 agosto – 4 settembre

26-27 agosto

distruzione

6 Giorno

5 settembre – 22 settembre

13-14 settembre

fioritura

6 Notte

23 settembre – 10 ottobre

1-2 ottobre

 

7 Giorno

11 ottobre – 28 ottobre

19-20 ottobre

fruttificazione

 

FONTE: www.calleman.com

 

 

Il processo di radicamento della 9 Onda nella Coscienza Collettiva ("9 Onda espansa")

La 9 Onda (Coscienza d’Unità, Co-creazione consapevole) richiede un processo di radicamento per noi, abituati da più di 5125 anni al dualismo della 6 Onda e da più di 256 anni al materialismo della 7 Onda. La stessa 8 Onda, da almeno 15 anni, porta ancora un dualismo, questa volta di tipo femminile (olismo contro meccanicismo). Dal momento che il Calendario Maya è frattale, cioè ripete la sua struttura allo stesso modo su scale diverse (ad esempio, la 7 Onda è formata da 260 tun, cioè 260 periodi di 360 giorni ciascuno, proprio come lo Tzolkin è formato da 260 kin, cioè giorni), allora è possibile comprendere come tale periodo di radicamento della 9 Onda si possa visualizzare estendendo i Giorni e le Notti della 9 Onda stessa (che nella fase di attivazione, dal 9 marzo al 28 ottobre 2011, duravano 18 giorni ciascuno e che tuttora durano solo 18 giorni, come si evince dalla velocità impressionante degli eventi): l’intera durata della 9 Onda nella sua fase di attivazione (234 giorni) sarà quindi il 1 Giorno; poi per altri 234 giorni avremo la 1 Notte e così via, ognuno con il suo preciso significato. Ecco di seguito la descrizione del calcolo (nota: ovviamente è possibile tracciare solo delle linee di tendenza, dal momento che dal 28 ottobre 2011 in avanti non è più possibile fare previsioni certe, poiché l’uomo ha acquisito la Libertà, la massima attivazione della Coscienza):

 

Integrazione della Coscienza d’Unità

1 Giorno

Inizio

9 marzo – 28 ottobre 2011

1 Notte

Reazione

29 ottobre 2011 – 18 giugno 2012

2 Giorno

Attivazione

19 giugno 2012 – 7 febbraio 2013

2 Notte

Restaurazione

8 febbraio 2013 – 29 settembre 2013

3 Giorno

Verità

30 settembre 2013 – 21 maggio 2014

3 Notte

Applicazione della Verità

22 maggio 2014 – 10 gennaio 2015

4 Giorno

Rivelazione del cambiamento

11 gennaio 2015 – 1 settembre 2015

4 Notte

Applicazione del cambiamento

2 settembre 2015 – 22 aprile 2016

5 Giorno

Apertura spirituale

23 aprile 2016 – 12 dicembre 2016

5 Notte

Crisi

13 dicembre 2016 – 3 agosto 2017

6 Giorno

Rinascita

4 agosto 2017 – 25 marzo 2018

6 Notte

Comprensione

26 marzo 2018 – 14 novembre 2018

7 Giorno

Completamento e trascendenza

15 novembre 2018 – 6 luglio 2019

 

Marco Fardin

 

 

I TRANSITI DI VENERE

 

Per i Maya Venere rappresenta l’astro più importante del cielo, perché deve riversare sulla Terra quella Coscienza unitaria tipica di Kukulkan, il serpente piumato, iniziatore della loro civiltà. I precedenti transiti di Venere hanno accompagnato un significato sviluppo globale della comunicazione. Il transito di Venere avviene ogni secolo per due volte (la seconda dopo 8 anni meno 2 giorni) e dura per circa 6 ore, allorquando il pianeta Venere passa tra il Sole e la Terra, oscurando una piccola parte del Sole. Ecco i più recenti transiti:

1518 (1526), 1631 (1639), 1761(1769), 1874 (1882), 2004 (2012)

Nel 1519 la flotta guidata da Magellano circumnavigò per la prima volta il nostro pianeta, provocando sulla mente e la coscienza degli abitanti della Terra di allora un impatto sconvolgente. Il secondo paio di transiti di Venere (1631-1639) vide il formarsi in Europa dei primi servizi postali nazionali (ad esempio quello svedese nel 1636), portando la comunicazione scritta, tipica del National Underworld (il cui 7 Giorno, ricordiamo, iniziò nel 1617), a livello appunto nazionale. Sempre nel 1639 il transito di Venere fu osservato per la prima volta direttamente con successo; ma già nel 1631 fu tentata una prima osservazione del transito basandosi sui calcoli che fece Keplero in base alle sue tre leggi dei movimenti planetari. Questo aspetto è molto importante, perché diede conferma alla visione meccanicistica e matematica della realtà che si stava sviluppando come frutto razionale (visione scientifica) dell’energia maschile del National Underworld. Il transito di Venere del 1761-1769 vide il formarsi della comunicazione a livello questa volta non più solo nazionale, ma planetario. Ci troviamo, infatti, a partire dal 1755, all’interno del Planetary Underworld, che deve portare ad una Coscienza globale, internazionale. Gli astronomi di varie nazioni si prepararono in anticipo per studiare questo nuovo transito del pianeta gemello della Terra, perché intendevano, su ipotesi di Edmond Halley, utilizzare le loro osservazioni come mezzo per misurare la distanza della Terra dal Sole, attraverso una necessaria opera di cooperazione da parte di astronomi localizzati su tutta la superficie terrestre (ben 77 diversi paesi in tutto il mondo). Questo transito di Venere portò per la prima volta nella storia alla collaborazione (comunicazione) internazionale e permise di misurare la dimensione del sistema solare (tutte le successive misurazioni, sino ai giorni nostri, si basano su quella). Il seguente transito di Venere (1874-1882), che si situa all’incirca a metà del Planetary Underworld, coincise proprio nel 1874 con la fondazione dell’Unione Postale Mondiale, con il completamento del collegamento telegrafico atlantico e con l’ideazione del telefono, che fu poi brevettato da Bell due anni dopo. Da questo momento divenne normale per le persone comunicare da ogni parte del mondo. Lo stesso Internet è una conseguenza di questo transito di Venere.

In generale possiamo dire che negli 8 anni tra il primo ed il secondo dei due transiti l’energia sulla Terra, soprattutto per quanto riguarda la comunicazione, è assai amplificata tramite Venere. Il transito 2004-2012, quindi, ha visto un incremento delle comunicazioni. Ma di che tipo? Sicuramente la tecnologia è avanzata, ma usando ancora lo strumento di Internet, che deriva dal collegamento telefonico, già avviato nel precedente transito (1874-1882). Esiste uno stato avanzato di collegamento tra gli uomini, dal punto di vista fisico. Dal 2004 si sono diffusi i cosiddetti “social network”, che hanno dato la possibilità di un’interrelazione rapidissima ed esponenziale tra le persone, con circolazione veloce di idee, soprattutto di tipo alternativo al sistema materialista al potere e quindi con un’energia corrispondente a quella del Galactic Underworld, che illumina l’emisfero femminile del cervello, in contrasto col potere maschile dominante. Posto che gli avanzamenti dal punto di vista materiale (Planetary Underworld) influenzino meno la comunicazione rispetto al ‘700 e all’800, e che siano invece il Galactic e l’Universal Underworld ad influenzare maggiormente la comunicazione in questo transito di Venere, ci si chiede che cosa il transito del 6 giungo 2012 possa rappresentare da tale punto di vista ed anche in relazione alla ricerca della vita extraterrestre (galattica, appunto): solo nel 1999 (1 Giorno del Galactic Underworld) l’esistenza dei pianeti extrasolari (che ruotano cioè intorno ad altre stelle) è stata dimostrata scientificamente. Con il transito di Venere del 2004 (Venere è un pianeta dalle dimensioni simili a quelle della Terra) gli scienziati hanno compreso che la comunicazione con i pianeti extrasolari non è possibile con mezzi elettromagnetici (troppa lontananza – Alpha Centauri, la stella a noi più vicina, si trova a 4,2 anni luce dalla Terra): rimane solo l’opzione “telepatica”, la cui velocità non è limitata alla velocità della luce. Noi umani utilizziamo solo una porzione delle nostre capacità cerebrali o del nostro DNA: la parte simbolico-intuitivo-analogica è la parte che, attivata con il primo transito del 2004 (è da allora che sincronicità, numeri doppi sugli orologi, incontri animici sono aumentati di frequenza), potrebbe manifestarsi pienamente a partire dal secondo transito del 2012: in una parola, l’inizio della comunicazione telepatica – intendendosi qui non la capacità di leggere le parole nel pensiero, ma la capacità di comunicazione profonda con se stessi e con l’altro, l’ascolto del Sé. Contemporaneamente ciò significa che tutte le bugie e i complotti vengono alla luce: non è forse questo che sta accadendo dal 2004, nel mondo finanziario, politico, relazionale, religioso, sanitario? Entrare in questo nuovo campo di Coscienza, dove i Sé comunicano, significa diventare Uno: contro chi scagliarsi e combattere, se fare male a un altro significa fare male a se stessi? Da qui nasce la vera solidarietà.

 

 

CAMBIAMENTI DI POLARITA'

 

 

FONTE: www.calleman.com

 

 

COSA E' PREVEDIBILE SECONDO IL CALENDARIO MAYA NELL'UNITA' DELLA NONA ONDA:

 

  • Espansione di Coscienza
  • Bambini “indaco/cristallo” (assenza di ego)
  • Ritorno della Coscienza Cristica
  • Maggiore Unità (dall’Inconscio collettivo alla Coscienza collettiva)
  • Superamento dell’Illusione
  • Uso del 100% del Dna – uso del 100% del cervello
  • Manifestazione dei desideri profondi
  • Pace
  • Comprensione dei simboli
  • Consapevolezza/Percezione che tutto è energia
  • Ridefinizione di “uomo”
  • Consapevolezza di essere co-creatori coscienti dell’Universo

 

FONTE: www.mayanmajix.com

 

 

A cura di Marco Fardin

 

 

Licenza Creative Commons
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
privacypolicy cookiespolicy